Libri ed e-book

Perché questa idea di buttare giù un libro di storia, scritto in modo demenziale? Perché avevo finito le medicine. E perché imparare dalla Storia con la “S” maiuscola significa comprendere meglio il presente.

Ho pensato di prendere due piccioni con una fava: ripassare fatti storici ma presentarli con una chiave umoristica che li rendesse più godibili a tutte le età.

Questo non è l’ennesimo trattato di pseudoscienza del rimorchio. Questa è roba seria, scritta seriamente da una persona serissima. E ve ne accorgerete già dalla padronanza del congiuntivo.

È un atto di fiducia, quel che state ponendo in essere ora: dare credito, almeno per qualche minuto, a uno sconosciuto che vi annuncia di avere REALMENTE la ricetta per far cadere ai vostri piedi ogni donna. E che, per converso, regala alle lettrici, fondamentali appunti di “difesa e contrattacco” circa le avances dell’uomo medio, quello del quale parlate male con le amiche ma che alla fine vi dorme accanto (il libro non era ancora uscito quando vi siete conosciuti, mi spiace. Ma vi servirà per il futuro).

Disgustosamente divertente, il libro racconta la vita dell’autore dall’infanzia alla maturità, passando attraverso gustosissime divagazioni sull’amore, il sesso, la religione, la vita sociale, senza tralasciare interessanti considerazioni sull’uso del linguaggio.

Lo stesso linguaggio, forte, fortissimo, che impregna tutta l’opera. Il tutto è una sapida mescolanza di satira, comicità surreale, nonsense e quel pizzico di demenziale, che si ritrova a essere, pare assurdo dirlo, un valore aggiunto.

Questo non è un libro “di umorismo” o di “battute”, pur essendone comunque pieno, ma rappresenta un esercizio di stile e di comunicazione indiretta tra l’Autore e la Società filtrato da un sapiente uso di metafore e allusioni.

L’autore ha uno stile di scrittura talmente ben ricercato e “costruito” che la lettura risulta sempre scorrevole, anche quando volutamente si prende gioco del lettore con cortocircuiti logici.

Ed è proprio questo il pregio di UMC: sintetizzare con poche parole un qualsiasi concetto vasto, sorprendendo colui che legge mediante la sequenzialità di due o tre parole. In conclusione, credo sia inutile ribadire che il libro è apprezzato da chi cerca qualità e non delle battute che scatenano il sottofondo di risate pre-registrate.