A testate di stima

Il mio essere una persona civile, che fa differenziata, guida un’auto ibrida, tiene il cellulare senza suoneria, si ferma sulle strisce, parla a voce bassa, rispetta la segnaletica, combatte la disinformazione, paga le tasse, risparmia acqua, non fuma, non impone ad altri una religione o cultura, limita ogni impatto sulle risorse del pianeta, dimostra la mia enorme coglionaggine e incoerenza, dato che tanto impegno civile e sociale va a vantaggio di una comunità che tendenzialmente disprezzo fortemente, perché non segue pressoché una mazza di quanto sopra esposto e ritengo non meriti altro che soffocare nella propria inciviltà con un crescendo di disservizi, odio, inaridimento del tessuto sociale e culturale, povertà, divisioni e scontri sempre più cruenti, perdita di ogni umana pietas, sangue nelle strade, criminalità fuori controllo, barbarie diffusa.
Ma vedo che il processo è già ben avviato e mi conforta il non aver messo al mondo figli che non vivranno tanta merda, la mia ultima dimostrazione di responsabilità sociale che mi piace sbattervi in faccia, stupide bestie da soma con le macchie di sugo sulla shirt Calvin Klein dell’outlet e le infradito Decathlon a evidenziare dei piedi realmente orribili che vi ostinate a mostrarci come fossero umani, senza alcun senso estetico, tralasciando una igiene che vi ha abbandonato il giorno in cui avete iniziato a riconoscere il davanti delle mutande per la nuance di marrone più tenue.
Buonanotte amici <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.