Il pope e il ricchione

Due gay, addirittura negri, cercano di procreare, vanamente

Il Papa: “Nozze gay una ferita alla pace“.

Oh, sentite, ha ragione. Ha ragione lui. Cioè, basta fare tanto i progressisti di ‘sta minchia. Diciamo le cose come stanno.
Due ricchioni che si sposano feriscono la pace. E’ vero.

“Chi vuole la pace non può tollerare attentati e delitti contro la vita“, dice Benedetto XVI.

Come fai a combattere contro una verità inconfutabile come questa?

Che? Manca l’aggancio tra il matrimonio tra due gay e un attentato alla vita?
E’ perché sei un blasfemo del cazzo. Cristodiddio, ma è così difficile capire che due ricchioni non possono avere figli? E che se non fai figli attenti alla vita? E che attentare alla vita è anche, che so, sparare in testa ad un adolescente che ti chiede la paghetta? E che sparare in testa ad un adolescente che ti chiede la paghetta è una ferita alla pace, benché attività estremamente ludica?
CristoMadonna, sono semplici sillogismi.

Tutti i siciliani sono meridionali. Tutti i calabresi sono meridionali. I siciliani sono calabresi.

Beh? Cosa c’è che non va? E’ logica! Ora qualcosa forse ho sbagliato ma è così.

Come si può pensare di realizzare la pace, lo sviluppo integrale dei popoli o la stessa salvaguardia dell’ambiente, senza che sia tutelato il diritto alla vita dei più deboli, a cominciare dai nascituri?“.

Hai ragione, PuttanaEva! Dici cose sacrosante! E non capisco perché ancora qualcuno ti venga contro!
Occorre tutelare chi non c’è! E’ ovvio! Cioè, quei due ricchioni valgono comunque meno di due persone normali, e questo mi pare pacifico. Adesso va chiarito che valgono anche meno di chi proprio non c’è ancora, il nascituro. Perché alla fine è questo che ci sta dicendo il Papa, Madonnadiddio. Il nascituro – cioè un cazzo di nessuno – va assolutamente tutelato.
Siete voi, capre di Satana, a non capirlo! E state a rompere i coglioni con i froci!

Stephen Hawking usa una carrozzella speciale. Zanardi ha vinto una medaglia d’oro grazie ad una carrozzella speciale. Stephen Hawking è Alex Zanardi. Oppure una carrozzella d’oro.

(C’è sempre qualcosa che mi sfugge…).

Che poi con quel messaggio parlava pure di aborto. Cioè, uno che è lungo come un mini ipod, a forma di gamberetto, che non ha manco la quinta elementare e non sa fare di conto e non ha ancora alcuna cognizione su come si faccia a fuggire da un prete, questo va assolutamente tutelato, perdio! E se per far questo si deve calpestare la dignità di una donna, ci vedete un problema? Ooooh! Sveglia! Si parla di femmine! Froci e femmine! Ma ci vogliamo o no dare una regolata? Di questo passo cominciamo a parare il culo pure ai negri, bah.

Basta con quest’intolleranza verso il Papa! Basta! Diciamola tutta! Siete voi intolleranti! Intolleranti verso chi non tollera i froci! E’ tolleranza, la vostra? Volete o no aprirvi al diverso? Predicate bene e razzolate male! Il Papa – che comunque ha ragione a prescindere – dice cose diverse dalle vostre. Rispettatele!
Quando questo ti fa un santo sillogismo voi pronti a gettare merda sul suo camice bianco. E’ una cosa vergognosa e xenofoba. Tra l’altro verso uno straniero.

Gli africani hanno il cazzo grosso. Rocco Siffredi ha il cazzo grosso. Dio che fica Adriana Lima!

Visto che funziona? Sillogismi!

I tentativi di rendere il matrimonio fra un uomo e una donna giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione sono un’offesa contro la verità della persona umana e una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace“, sostiene il Papa. Lo dice lui! Cioè, ma cosa volete di più, è il Papa che lo dice! E il Papa mica dice la prima cosa che gli passa in testa! Questo parla con Dio, DioCristo! Sente la voce di Dio e ce la riporta! Ma come fate ad essere così ottusi?
Ma per sicurezza, siccome il Papa è buono, ti spiega pure perché le cose vadano così: “Questi principi non sono verità di fede, né sono solo una derivazione del diritto alla libertà religiosa. Essi sono inscritti nella natura umana stessa, riconoscibili con la ragione, e quindi sono comuni a tutta l’umanità“.

Cioè, è come nelle dimostrazioni in matematica. Non è che se ne esce e dice una cosa. Ti spiega pure perché. E lo fa proprio nel modo più comprensibile per tutti. Cioè, dopo aver detto una cosa, alla fine aggiunge: “perché sì!“. E dunque è sicuro! Non lo facevamo anche noi da piccoli? E poi questo prende un sacco di soldi per stare là. Oh, mica ci mettono un incapace a dirci quello che dobbiamo pensare!

Il Papa ripete sempre gli stessi concetti. Chi ripete sempre gli stessi concetti rompe il cazzo. Il Papa…

No, i sillogismi a volte non funzionano.

Ma poche volte eh.

6 risposte a “Il pope e il ricchione”

  1. mi hai strappato un sorriso, mandata ad un amica un altro e cosi’ via e’ un contagio di sorrisi.Grazie

  2. Bello 🙂 però, ti prego, BASTA parlare del papa, della religione cattolica, dei preti pedofili: mi sembra ripetitivo, come fare le battute su berlusconi…

  3. Hai ragione. È che stavolta ha infilato una serie di cazzate micidiali. E poi avevo scritto altro fino a poco prima. E poi mi piace variare. E comunque voglio scrivere su Brunetta. Un pezzo corto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.