Cercare, trovare, autostop

C’è un quadro da appendere. Cerco il martello: è certo nella cassetta degli attrezzi. Cerco una ragione per la quale io possegga davvero una cassetta degli attrezzi: non la trovo, non ci penso. Cerco la cassetta, è certo nello stanzino. Cerco lo stanzino: questo so esattamente dov’è. Trovo lo stanzino, trovo la cassetta, dentro non c’è il martello. Cerco nella memoria, so dov’è. Ma solo la memoria: del martello nessuna traccia. Cerco la ragione per cui un martello sia fuori dalla sua cassetta. La trovo: sono un coglione. Chiedo conferma: “Sì, sei un coglione”. Cerco qualcuno che non sia d’accordo. Non lo trovo. Forse è insieme al martello. Cerco a caso il martello, non ho idea di cosa fare. Cerco alternative al martello ma mia moglie non è d’accordo. E comunque il suo cranio non mi pareva il top. Cerco alternative all’alternativa principale: niente, anche il mio vicino ha una calotta poco robusta. Cerco un’alternativa ulteriore. La trovo.
Non era poi un gran quadro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.