Cambi di programma

Ti eri costruito immagini ben precise, che non riuscivi a cacciare via. E con esse aspettative. Aspettative che la tua mente aveva iniziato persino ad idealizzare, rendendole ancor più desiderabili di quello che alla fine sapevi – eri certo – sarebbe stata la realtà. Ma tu niente: eri fisso su quel pensiero, il tuo intero “io” era proiettato a quel momento, che desideravi con tutto te stesso. Un’esperienza fatta di pochi minuti – certo. Ma eccitantissimi, bramati come null’altro da giorni. Istanti tuoi, solo tuoi, a te dedicati con passione e deferenza. Tu, per qualche minuto, immobile, senza doveri, al centro dell’universo.

E quando arriva il momento, che la vedi arrivare da lontano, ti chiedi perché porti un Super Tele bianco, in bocca.

E quando si avvicina di più invece lo speri, che porti un Super Tele bianco, in bocca.

No. Proprio uno dei suoi monumentali herpes.

 

Una risposta a “Cambi di programma”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.