Facepalm (1)

Da ragazzo correvo i duecento metri e facevo anche salto in lungo.
Non ero granché nel salto, forse per l’eccessiva rincorsa: quando mi spiegarono che si trattava di specialità separate ne trassi immediatamente beneficio.

Una risposta a “Facepalm (1)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.