La mia banca è repellente

 

Ricevo email da BNL:

Gentile cliente,
la informiamo che il suo nominativo è stato estratto nell’ambito della promozione “preaccordato” che le consente di richiedere un finanziamento per ottenere, in modo rapido, una liquidità aggiuntiva con un set documentale ridotto rispetto a quello previsto per l’istruttoria standard e scegliere l’importo desiderato attraverso una delle combinazioni proposte.
Certi di ottenere l’apprezzamento per questa vantaggiosa offerta restiamo in attesa di un suo cortese riscontro.

Faccio presente che io ho davvero un contro BNL, dunque l’email ricevuta, con tanto di mittente reale (nome e cognome, non un generico bnl@bnl.it) sembrava indirizzata a me per comunicazioni realmente personali, vieppiù per il fatto che non ricevo mai email phishing da quella banca.

Insomma, questi mi scrivono per darmi l’opportunità di indebitarmi con loro. Ma in modo agevolato. Presentando meno documenti. In modo da rovinarmi con maggiore facilità.
La ritengo una opportunità imperdibile. Ma ci pensate: portare solo 3-4 documenti in luogo di 7-8?
Mica mi propongono un tasso diverso, di qualche punto percentuale sotto quello praticato agli altri clienti, per la mia affidabilità… no. Quest’ultima è valutata come bonus per ottenere da loro soldi, da restituire con le stesse condizioni di un pluriprotestato. Ma recandomi in agenzia con qualche foglietto in meno.

Risponderò alla email:

Gentile NomeCognome@bnl.it,
la informiamo che il suo nominativo è stato estratto nell’ambito della promozione “cornuti & contenti”, che consente a sua moglie di richiedere la solita chiavata (la stessa che le forniamo da tre anni circa, con soddisfazione reciproca) ma in modo rapido, con una semplice email di risposta alla presente, in luogo dei soliti sotterfugi che siamo soliti organizzare per vederci quando lei si trova al lavoro o in viaggio.
Certi di ottenere l’apprezzamento per questa vantaggiosa offerta restiamo in attesa di un suo cortese riscontro. Magari col solito squillino col quale sua moglie ci informa che lei è uscito di casa.

6 risposte a “La mia banca è repellente”

  1. C’è da dire che a me una volta ha scritto la Presidenza Del Consiglio.
    In realtà le mail non sono univoche come penseresti, o meglio, esistono spambot in grado di mandare mail con qualsiasi mittente. Ergo a te arriva da BNL, ma probabilmente è partita dalla Turchia.

  2. In questo caso l’email era reale. Tanto che è stata poi seguita da analoga lettera cartacea. Forse erano stupiti dal mio non aver dato seguito a quella straordinaria offerta.

  3. Sei stato fortunato che ti hanno mandato solo una mail. Io sono stato chiamato dal direttore per essere informato di questa straordinaria offerta. Telefonata molto interessante:
    Dir: “Volevo comunicarle che è stato estratto per questa offerta molto vantagiosa […]. Lei è interessato?”
    Io: “Guardi, lo sa meglio di me, ho un mutuo e tre finanziamenti aperti, non mi sembra il caso di aggiungere altre spese.”
    Dir: “Beh, è un modo per avere più disponibilità sul conto.”
    Io: “…”
    [Click]

    Sono rimasto senza parole. Fanno i froci con i nostri culi.

  4. Sì, purtroppo è vera. Come è vera che ci sono cretini (più di quanti si pensi) che vedendo queste cosiddette offerte ci si buttano a pesce

    La madre delle banche stronze, è come la madre dei cretini: sempre diarroica

  5. Ah, bene! Era talmente inverosimile che sembrava quasi più plausibile che fosse spam.
    Allungati il pene, fai un mutuo con pochi documenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.