Finché non mi cacciano (39)

Il Papa scrive una lettera aperta all’arcivescovo di New York, Timothy Dolan: “L’11 settembre rappresenta una tragedia aggravata dalla pretesa degli attentatori di agire in nome di Dio“. Ed ha ragione: è giusto rivendicare l’esclusiva di massacri di massa quando dalla tua parte hai guerre sante, crociate, inquisizione e invito a non usare alcun tipo di profilassi contro l’AIDS nei paesi del Terzo Mondo.

[Su L’Unità, qui]

2 risposte a “Finché non mi cacciano (39)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.