Una giornata fredda

Restare a casa e scoprire che si possono fare mille cose, con quella manualità che non si dimentica, che è come andare in bicicletta.
E preparare pacchi, aiutare negli addobbi, sistemare, disporre, chiudere, incartare…
Quegli odori che solo a Natale.
Già so che troverò un pezzo di plastilina di quando ero piccolo, capelli d’angelo dappertutto, una sorpresina Kinder.
E la scatola con le palline e le luci, il pupazzetto del pastorello di un presepe chissà dove ormai.
E la lista, le cose da comprare, i giorni da pianificare, le tombole da ritrovare.

Beh, manco per cazzo.

4 risposte a “Una giornata fredda”

  1. Con quella manualità che non si dimentica,incarta i capiscioni che ti stanno scrivendo in questi giorni così copiosi.Li hai già incartati quando hai appeso la padella..cattivo cattivo cattivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.