E questo è sentirsi in colpa, altro che peccato originale

Ho visto la trasmissione di Fazio e Saviano ieri sera.
Non so se capiti anche a voi ma quando c’è Saviano in tv mi aspetto sempre di vederlo saltare in aria da un momento all’altro. Tipo uno con la coppola che entra con la lupara, qualcuno che gli recapita una torta con i candelotti di dinamite accesi stile Silvestro, un Padrino che gli consegna un pacco dicendogli se vuole cambiarlo con l’Abruzzo ma gli fa una offerta, se tiene il suo, che non può rifiutare.
Un po’ come le gare di F1: le guardi svogliatamente, pensando sempre all’incidente. E se manca il botto un pochino ci resti male.

11 risposte a “E questo è sentirsi in colpa, altro che peccato originale”

  1. io sinceramente non mi sento in colpa perchè non penso queste cose.. capisco che sia spontaneo per alcuni pensarle e provarle..a me succede quando vedo una gara di rally…
    però per saviano non mi viene in mente mentre lo vedo.. sinceramente no
    e il mio primo commento era solo per dire che purtroppo è triste secondo me guardandolo pensare queste cose, sebbene sia umano.. e mi sentirei in colpa se le pensassi..

    (semmai visto che siamo in tema di sincerità su queste cose .. quando vedo una piazza piena di leghisti o berlusconiani convinti…penso se scoppiasse una bomba… o sparassero al politico di turno da una casa… dovrei sentirmi in colpa…come quando ‘vedo’ le macchine da rally sbandare… forse è questo
    mi figuro le scene che comunque in maniera animale godrei a vedere…incidente rally sperando in nessun morto… o fucilata su certi politici che incitano odio… ma non mi viene in mente su saviano forse perchè ho paura che possa succedere… non so se mi sono spiegato…)

  2. Beh, pensa se succedesse il contrario. Cioè: se per l’emozione avesse un infarto in diretta pensa come ci resterebbero male i camorristi che vogliono ammazzarlo personalmente.

  3. Mannò MXZLL, bisogna aver compassione di se stessi, non si può volere di non volere quello di cui si ha voglia, l’importante è imparare a non pretendere.

  4. Eppoi non sarebbe ‘sto gran guajo… In fondo Saviano non aggiunge nulla di nuovo a ciò che ha detto e la sua opera rimane, verrebbe santificato e non avrebbe occasione di sputtanarsi sparando una cazzata, che invecchiando prima o poi capiterà, non lo vedremmo schierarsi con Fini e ci potrebbe restare secco pure Fazio. Insomma, pensaci che non tutto il male…

  5. “nessun camorrista ucciderà mai saviano.”
    cavolo pare che qui qualcuno sia un profondo conoscitore delle dinamiche del mondo…

    sai di quanti è stato detto così proprio per levargli di torno quell’aura ‘protettiva’ data dall’attenzione della gente..
    e dopo l’han fatto fuori?

    continuiamo a ripetere “nessun camorrista ucciderà mai saviano.” così il giorno che tutti lo credono e gli levano la scorta o cmq l’opinione pubblica non ha più paura per lui..vedrai quel giorno il botto che si sente caro mio… e dopo sarà comodo dalla tua poltrona dire ‘ops m’ero sbagliato’….

    @flep66: si ma prima di fare qualche cazzata magari fa qualcos’altro di utile no?

    se anche uno avesse solo vagamente capito l’utilità di portare la questione mafiosa sotto i riflettori per rendergli più difficile la vita (le mafie vivono di silenzio e ignoranza) capirebbe che un saviano non ha finito tutta la sua ‘utilità’ (orribile termine) con il suo libro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.