18 Maggio 2010

martedì, maggio 18, 2010

Crescendo

Ciao caro, come stai?

Bene, grazie, tu?

Io bene, ma tu… sei sicuro vada tutto bene?

Certo, perchè me lo chiedi?

Ho saputo di quel problemino al tuo cane.

Cosa? Che problema?

Che non stava bene…

Come? Non ne so niente…

Beh, magari si è rimesso…

Ma da cosa?

Da quelle bruciature…

Bruciature? Di cosa parli?

Ma da quanto manchi da casa?

Beh, in effetti sto rientrando oggi. Sono stato tre giorni fuori e…

Ah, dunque non sai niente del tizzone caduto dal tetto.

Tizzone? E’ caduto un tizzone sul mio cane?

Sì. Era acceso e il cane si è bruciacchiato.

Oh povera bestia. Ma scusa, da quale tetto è caduto? Un tizzone poi?

Eh, il tetto andava a fuoco.

A fuoco?

Sì.

Ma quale tetto era?

Il tuo.

Che? Vuoi dire che ha preso fuoco un pezzo di tetto?

Togli “un pezzo”.

Il tetto di casa?!?

Quale casa?

Che vuoi dire?!!

Cucù la casa.

Mi è bruciata casa?!?! Oddio! Chiamo mia moglie!!!

Non risponderà.

EEEEH?!?!?

Era in casa.

MA… MA…

Non ha fatto in tempo ad uscire.

MA…

Neppure i bambini.

I BAMBINI!!! I MIEI BAMBINIII!!! Dio… mi… mi sento male…

Non per molto. Ho il responso di quel tuo esame medico. Come immaginavi.

Q…quanti mesi mi restano…?

Vuoi scherzare?

Set… settimane…?

Piantala.

???

10…9…8…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.