13 Maggio 2010

giovedì, maggio 13, 2010

mea culpa canino

Solo per ribadire che il post precedente non voleva offendere chi ama i cani e gli altri animali. No, su.
Voglio dire, è ovvio che si scherzasse su chi possiede un cane. Ma le possibilità che questo possa davvero legittimamente offendersi per il mio post sono praticamente nulle, per tre motivi:
1) i padroni di cani sono persone sensibili e intelligenti, e come tali comprendono bene il senso dei miei scritti, l’ironia, la vis comica
2) nessuno in fondo può pensare male di un animale tanto buono e storicamente vicino all’uomo
3) tanto stavano fuori a far cacare quella stupida bestia.
Ecco, vedi? Ma che ti incazzi? È scherzoso, il mio tono. Dai.
Mica ho detto che sei tu, stupido… Ah, ti risenti perché il tuo cane non è stupido…
Beh, in effetti ti do’ ragione: non è lui che si sveglia presto al mattino a portarti a pisciare; che ti prepara i bocconcini; che ti taglia le unghie; che sostanzialmente mantiene te.
In effetti il tuo cane tanto stupido non è.
Lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.